Nettuno

Nettuno, come parte degli dei romani che compongono la mitologia e le leggende di questa civiltà, era il dio che governava le acque, è per i romani quello che per i greci Poseidone, per parte sua Nettuno è riconosciuto dalla civiltà romana come uno dei tre dèi tra cui la sovranità dell’universo, terra, cielo, acqua e malavita è stata divisa.

Nettuno, dio dei mari

Il dio dei mari con la capacità di controllare la forza dell’oceano e di tutte le creature che lo abitano, cavalca sull’acqua nel suo carro con cavalli bianchi, controllando l’acqua a volontà con il suo tridente.

Si credeva che il suo potere provocasse situazioni pericolose, questo perché la tranquillità del mare è proporzionale alle sue emozioni, per questo motivo insultante  ha portato terribili disastri naturali, perché Nettuno era emotivamente instabile, questa caratteristica fatto le credenze su  erano le più rispettate nell’antica Roma.

Nettuno era il dio del mare, delle navi, delle scosse di terra e della navigazione. Insieme a Giove e Plutone, hanno condiviso il mondo di loro padre, Saturno. E riceveva le acque del mare e quelle dolci. I suoi attributi sono il tridente (offerto dai suoi figli Ciclope), il cavallo che aveva addomesticato, il toro e il delfino.

Nettuno era molto coraggioso e spesso, armato del suo tridente, cavalcava il suo regno su un carro trainato da cavalli fatti di alghe e schiuma o da delfini. Nettuno era il dio marino: metà umano, metà pesce. Ha sposato Anfitrite. I Romani celebravano ogni anno a febbraio.

neptuno - Nettuno

Origine e discendenza del dio del mare

 

Nettuno, figlio primogenito del dio Saturno e della dea Ops, fratello di Giove e Plutone, fa parte dei tre dei che combatterono contro Saturno per liberare il mondo dalla tirannia del padre.

A differenza di suo fratello Giove, Nettuno non aveva tanti affari, ma invece aveva una moglie di nome Salacia (Anfiteatro). Tuttavia, amava alcune delle creature che si trovano nell’oceano, le Ninfe Marine, la dea dell’agricoltura e anche Medusa, lasciando un gran numero di prole tra i suoi figli:

  • I Tritoni, mostri marini che aveva con la moglie Salacia la dea del mare calmo.
  • Sette figli di Halia.
  • Un ciclope da The Toosa Nymph.
  • Arione, figlio della dea dell’agricoltura Cerere.
  • Due figli, Pegasus e Criasor, questi furono generati da Medusa.