Norne

La mitologia nordica narra che le Norne sono spiriti femminili che non erano dipendenti dagli dei, non potevano mettere in discussione o influenzare i loro decreti in nessuna circostanza, erano tre sorelle, che erano forse discendenti del gigante Norvi, da cui è nato Nott (notte), tra gli dei nordici erano conosciute come le dee del destino.

Norne

Il primo di questi è Urd (il passato che torna sempre indietro, in poche parole “quello che è successo”), il secondo è stato Verdandi (il presente, una bella signora che guarda sempre avanti) e il terzo è stato Skuld (è il futuro ed è per questo che è sempre rappresentata leggendo un libro che non è ancora uscito).

Va notato che secondo gli Eddas ci sono molte altre Norne minori, che sono associate a individui in particolare, e va anche notato che alcuni autori ritengono che gli Eddas non caratterizzano nel loro materiale le Norne come responsabili di diversi periodi di tempo (passato, presente e futuro).

Come già detto, le Eddas suggeriscono che il passato, il presente e il futuro sono legati, in modo che non possano essere separati dalle Norne principali.

nornas - Norne

Habitat di norne

Las Nornas vive sotto le radici dello Yggdrasil (l’albero della vita), dove lo innaffia con le acque e l’argilla del pozzo Urd, e tesse gli arazzi del destino.

Si dice che la vita di ogni persona è un filo nel suo telaio, quindi la lunghezza di ogni corda è la lunghezza della vita di quella persona, riflettendo così che tutto è preordinato nella mitologia nordica.

Così, tutti gli dei hanno il loro arazzo, anche se non è permesso loro di vederlo, si dice anche che i tre Norni che controllano il destino esistono solo su un vecchio livello mitico, anche se non è antico come l’arte di cucire e tessere se stessa.