Elfi

Nella mitologia nordica gli Elfi erano chiamati “Álfar“, e anche se non ci sono descrizioni più antiche o più contemporanee, si suggerisce che la fede negli elfi era molto comune tra i popoli germanici, quindi non erano limitati solo agli antichi scandinavi.

Elfi

Si ritiene che questi esseri possono essere stati concepiti come spiriti forti o esseri molto belli di bellezza unica.

Va notato che non ci sono miti su di loro, ma nella credenza nordica gli Elfi possono facilmente attraversare i sentieri con gli esseri umani, come la regina umana che aveva l’intimità con un elfo ha dato alla luce un eroe conosciuto come Högni.

elfos2 - Elfi

Descrizione gli Elfi

Non solo hanno aspetti umani, ma sono anche descritti come esseri semi-divini di esotica bellezza, associati con il culto antenato e la fertilità, in modo che la nozione di un elfo è simile alla credenza della natura e spiriti morti, che è molto comune nelle religioni umane.

Allo stesso modo, è noto che, come gli spiriti, non erano vincolati ad alcuna limitazione fisica, in modo che potessero passare attraverso le porte, i muri e le finestre senza alcun inconveniente.

Ulteriori prove

In molte delle leggendarie saghe, il Poetic Edda e anche nella poesia scalare gli elfi sono legati al Æsir, in particolare dalla frase comune Æsir e gli Elfi, che potrebbe significare tutti gli dei. Allo stesso modo, gli studiosi hanno paragonato questi personaggi in qualche modo al Vanir.

Tuttavia, ad Alvíssmál si dice che si tratta di esseri molto diversi da Æsir e Vanir, così come il Grímnismál racconta che Van Frey era il signore del mondo degli Elfi (Álfheim) e della casa degli Elfi della luce.