Re Mida

Nella mitologia greca re Mida era figlio di Grodina, era un contadino che riuscì a salire al trono di Frigio per volontà degli dei, crebbe anche con ambizione di ricchezza, per questo chiese a Dioniso di trasformare in oro tutto ciò che toccava.

Re Mida e Oro

Ora, re Mida ebbe l’opportunità di rendere un servizio a un dio, quando in un giardino incontrò un vecchio Sileno, che era stato perso dal seguito del suo maestro Dioniso, a causa dell’ubriachezza che aveva.

E ‘per questo motivo che il re Mida gentilmente circondato l’ubriacone e gli diede cibo e bevande. Poi lo mandò al dio Vino, Dionisio era così grato che offrì al re di scegliere qualsiasi ricompensa volesse, a causa della sua grande ambizione non mancò questa occasione ed è per questo che il re Mida chiese a Dio il dono che tutto ciò che toccò divenne oro e Dio glielo concesse.

 

Il suo nuovo potere Impazientemente per testare il suo nuovo potere, è andato nella foresta e quando ha toccato un ramoscello con il piede, si è trasformato in oro, anche tutto ciò che il re toccato si è trasformato in oro.

Oltre a ciò, il suo palazzo, il suo cibo e la sua bevanda che toccò divennero oro, tormentato dalla fame e dalla sete, si alzò da quel banchetto beffardo quando vide che tutto era fatto d’oro e cominciò a ammalarsi.

Di fronte alla disperazione Di fronte a tale disperazione, si rivolse a Dioniso e lo pregò di togliere il dono che gli aveva dato, così il dio gli disse di trovare la fontana di Stilo e fare il bagno nelle sue acque pure, in modo che potesse annullare l’incantesimo.

Il re Mida era così disperato che è venuto e si è gettato in acqua, si è trasformato in oro, ma l’incantesimo è scomparso solo quando ha messo la testa sott’acqua.

Per concludere, si può dire che questo re non è stato sempre così fortunato.