Hermes, messaggero e araldo degli dei

 

Nella mitologia greca, Hermes è conosciuto come il messaggero degli dei. Ad essa è attribuito anche il titolo di Dio delle frontiere. Oltre ad essere protettivo di ladri e bugiardi a causa della sua grande eloquenza.

Hermes, messaggero e araldo degli dei

Era il figlio di Zeus e una delle figlie del gigante Atlante, Maya. E’ nato in Arcadia, anche se tradizionalmente la sua nascita si trova sull’Olimpo, dove vivono tutti gli dei olimpici.

Si dice che abbia inventato la Lira e il Plectro. Tornato a casa dopo aver rubato i buoi di Apollo, Hermes trovò una tartaruga alla porta, la uccise e ne prese il guscio, tenendolo con delle corde in basso, facendo così la prima lira.

Hermes e il cambio di stagione

Uno dei più grandi successi di questa divinità è stato il suo famoso negoziato con l’Ade.

La storia racconta che Ade, da solo rinchiuso nel mondo sotterraneo, rapisce Persefone e la rende sua moglie.

hermes2 300x217 - Hermes, messaggero e araldo degli dei

Sua madre era molto rattristata quando non l’ha trovata e questo ha causato la terra a passare attraverso un lungo periodo di agonia. Suo padre Zeus, vedendo cosa stava succedendo al mondo, mandò Hermes a salvare Persefone. Dopo un po’, e grazie alla sua grande eloquenza, riuscì a convincere l’Ade a lasciare che Persefone uscisse per unirsi a sua madre per 6 mesi e poi tornare negli inferi per altri 6 mesi.

Così, i 6 mesi che sarebbe stata negli inferi (Autunno-Inverno) rappresentano la tristezza di sua madre e i 6 mesi sulla terra con sua madre (Primavera-Estate) la gioia di stare insieme di nuovo.

Famiglia e Bambini

Anche se non aveva moglie, Hermes aveva rapporti con molte donne, con le quali aveva una stirpe grossolana.

Tra i suoi figli possiamo menzionare: Ermafrodito, Peito, Pane, Priapo, Etaluri, Cefalo, Eudoro, Autolico, Abdero, Orione, Eureito, Cavallo.