Eris, dea della discordia

Eris o Eride è conosciuta nella mitologia greca come la dea della discordia. Era l’incarnazione dell’invidia, della gelosia e dell’odio tra gli esseri umani.

 

Eris, dea della discordia

Ci sono due versioni che raccontano la storia dei genitori e la nascita di Eris. La prima e più primitiva storia racconta che lei è la figlia della dea Nix che l’ha portata nel mondo da sola, così come i suoi fratelli: Ker, Moros, Hipnos, Tánatos, Momo, Filotes.

L’altra e più recente versione racconta di essere figlia di Zeus e di Hera, il che coincide molto bene con la sua caratteristica di sorella di Ares (dio della guerra). Eris vagò sempre per il campo di battaglia e si rallegrò dello spargimento di sangue dei guerrieri. Nessuna delle storie sulla storia della dea della discordia ci dice chi fosse il padre dei suoi figli:

  • Ponos.
  • Pizzo.
  • Sottili.
  • Algos.
  • Gli isminoa.
  • Macas.
  • Telefoni.
  • Androktasie.
  • Neika.
  • Pseudologi.
  • Anfilogie.
  • Disnomia.
  • Mangiò e Horcos.

La guerra di Troia e la ”dea della discordia”

eris dea discordia

Per essere una dea fastidiosa e molto spiacevole Eris non fu invitata alle nozze di Celeo e Teti che le causarono molto malcontento, ma che non le impedirono di apparire alla celebrazione, alla quale portò una mela d’oro che cadde tra tutti gli dei greci riuniti.

La mela aveva le parole ”Per il più bello” scritte su di esso, che ha provocato un litigio tra Hera, Atena e Afrodite, perché lo rivendicavano come loro.

Tutti guardavano a Zeus per prendere questa decisione, ma lui non voleva scegliere tra la moglie e le figlie. Perciò la risposta fu data a Parigi, il principe di Troia, ogni dea gli offrì qualcosa che poteva dargli.

  • Hera gli offrì potere politico.
  • Ateneo il trionfo nella guerra.
  • Afrodite l’amore della donna più bella, Helena.

Il verdetto finale a Parigi è stato favorevole ad Afrodite. Quest’ultimo lo realizzò donandogli l’amore di Helena.

Così inizia la guerra di Troia dopo che Parigi rapisce Helena.