Dioniso, il dio del vino e della vite

Dioniso, conosciuto come il patrono dell’agricoltura, era il Dio del vino e della vita. Figlio di Zeus con un mortale di nome Semele, Dioniso nacque come semidio.

La nascita di Dioniso è stata molto particolare essendo illuminato due volte.

Hera, saputo della storia di Zeus con un mortale, si recò da lei per dirle che suo figlio era di una delle divinità olimpiche più rispettate di tutte.

Semele dubitando della parola della dea chiese al suo amante di mostrargli la sua vera forma, così facendo, il tuono e il fulmine che Zeus provocò finirono per uccidere il mortale, ma questo riuscì a salvare il bambino che giaceva nel suo grembo materno, poiché era ancora prematuro, Zeus lo tenne sulla coscia e così ebbe la sua seconda nascita.

dionisio2 - Dioniso, il dio del vino e della vite

Richiesta di Dionisio e Re Mida

Un giorno, alcuni contadini alla periferia di Frigia trovarono un vecchio ubriaco che vagava per le strade, entrando in città, fu subito riconosciuto come Silene, il padre di Dioniso, fu portato dal re di Frigia, Mida, che si prese cura di lui e chiese di essere curato fino all’arrivo di Dioniso che lo stava disperatamente cercando per un po’.

Dopo averlo trovato con Mida, Dionisio si offrì di soddisfare qualsiasi desiderio in cambio. L’avidità di Midas lo portò a chiedere al giovane Dio il potere di trasformare ciò che toccò in oro, un dono che gli fu dato.

Quando Midas lo provò e vide che funzionava, ordinò una grande festa in onore di Dio. Quando cercò di prendere un boccone, Mida vide che tutto ciò che toccò era assolutamente oro, poi pregò di nuovo il giovane dio di liberarlo dal dono che aveva tanto desiderato e gli ordinò di fare il bagno nella Pactolus, liberandolo così dalla sua maledizione.

dionisio - Dioniso, il dio del vino e della vite

Famiglia e Bambini

Dioniso era un uomo bellissimo, che lo portò ad avere rapporti con molte donne. Alcune di loro dee e altri mortali. Egli intrattenne rapporti con Afrodite, da cui nacquero la Caritas, l’Imeneo e Priapo. Con Altea, che ha concepito Deyanira. Con Arianna, che aveva Enopión, Toante, Estáfilo e Pepareto. Incontrarsi con la dea primordiale Nix.