Centauri, mezzo uomo mezzo cavallo

Ci sono molte storie che parlano dell’origine dei Centauri, anche se non è stato possibile dimostrare che cosa sia vero, ma sono stati anche parte di ruoli molto importanti nelle storie degli antichi greci, anche se erano molto pochi, dal momento che è stato detto loro che erano buoni e civili.

 

I centauri

Sono creature molto antiche della mitologia greca, che erano molto strane con un corpo formato da testa e busto di un uomo e dalla vita verso il basso il corpo di un cavallo, quindi avevano sei arti, due mani e quattro gambe.

Le donne si chiamavano Centauri.

I Centauri avevano una pessima reputazione perché erano fanatici del vino e li faceva diventare esseri incivili, molto aggressivi e sempre pronti a combattere.

Sono ben noti per la loro capacità di controllare la lancia e l’arco, ma possono anche difendersi bene con uno scudo e un club. Questi esseri sono costituiti da una grande forza animale. Dove vivevano Si dice che vivevano in equilibrio con la natura, vale a dire che cacciavano solo ciò che era necessario per vivere.

Era disponibile nelle foreste che circondano il Monte Pelio e Salonicco.

Erano anche molto amichevoli con altre razze che erano in questi luoghi.

Non si sa se la loro comunità fosse un villaggio, un gruppo o una tribù. Questi esseri avevano molti conflitti con la vicina popolazione di Laphitae, perché durante le nozze del re Pirito, sembravano rapire la sposa e altre donne, la battaglia che si scatenò finì la vita di molti Centauri.

 

La leggenda narra che Cirone fu il primo Centauro ad essere ferito da una freccia velenosa, e quando stava morendo di vita diede la sua immortalità a Prometeo.

Una forma di ringraziamento di Zeus per questo gesto è stata quella di illustrare la forma di Chirone in una costellazione che ha chiamato Sagittario.