Sucellus

Affascinanti e nutrite sono le parole che possono definire la mitologia celtica, poiché è piena di creature eccezionali con poteri e dei che mantengono il ciclo di vita dell’umanità, in questo elenco è Sucellus come parte degli dei celtici.

Sucellus

Nella mitologia celtica si trova Sucellus, il dio dell’agricoltura, le bevande alcoliche dei Galli, le foreste e la medicina tradizionale celtica, ed è attribuito poteri come un creatore onnipotente nei popoli di Arvernos e Boyos.

Caratteristiche di Sucellus

sucellus1 - Sucellus

Egli è raffigurato come un grande, forte, barbuto uomo di mezza età. Porta in mano un martello a maniche lunghe o a volte con un barile di birra sospeso in mano, ma per quanto riguarda il martello, si dice che lo usi per colpire il terreno in modo che ogni seme che vi è posto possa germogliare in primavera.

Altre versioni sostengono che, egli usa il martello per punire gli uomini con gelate che distruggono intere colture.

Attribuzioni

Sucellus  642x1024 - Sucellus

Sucellus è legato principalmente all’agricoltura e il buon sviluppo delle colture, anche, ci sono occasioni che si riflettono con sua moglie Nantosuelta e insieme sono associati con la prosperità e il mondo domestico.

Inoltre, Sucellus è attribuito con la formazione di tuoni e tempeste, che è un parallelo con il dio Thor della cultura nordica; entrambe le culture sostengono che il tuono è prodotto dal colpo incessante alla cupola celeste.

Si dice che, cioè, per mantenere il ritmo adeguato del mondo e per essere in grado di ottenere un nuovo equilibrio.

Ecco perché, la paura dei druidi (membri della classe sacerdotale dell’Europa celtica) è di pensare che Sucellus smesso di fare il suo lavoro, che avrebbe generato un crollo del pianeta, dal momento che sarebbe lasciare la terra sterile e il cielo cadrebbe a pezzi sulla terra.