Beowulf

Nella mitologia celtica, Beowulf era un eroe nordico e re Gauta, la cui poesia è stata scritta da un autore anonimo e la cui origine è il popolo antico della razza inglese, che racconta la partecipazione dell’eroe in battaglia al servizio del re Hrothgar di Selenia (Danimarca).

Le vicende narrate nel testo risalgono a circa il V secolo, anche se molti ricercatori sostengono che la storia è molto più antica, dal momento che tradizionalmente questi racconti epici sono stati tramandati come storie di generazione in generazione, prima di essere tradotti in un testo.

Storia di Beowulf

beowulf 828x1024 - Beowulf

Nelle terre danesi giaceva uno Juton di nome Grendel che ha tenuto tutto il regno Heorot terrorizzato per dodici lunghi anni, in cui il mostro mangiava tutti coloro che erano presenti nella grande sala del regno, che ha frequentato a causa del rumore e il rumore che si è formato lì. Stanco degli attacchi del gigante, re Hrothgar inviato per Beowulf e subito è venuto nel regno di Heorot per difendere il regno, da cui si aspettava una grande ricompensa dal suo re.

Un giorno Grendel è presente nella sala grande, dove attacca e uccide uno degli uomini di Beowulf. Pieno di rabbia, l’eroe si getta davanti al gigante in un combattimento a portata di mano, da cui è vittorioso strappando il braccio, il gigante morente lascia la stanza e vola verso la tana di sua madre, dove muore poco dopo, causando l’ira della strega.

beowulf2 - Beowulf

Più tardi, la madre di Grendel, arrabbiata per la morte del figlio, decide di attaccare il castello di Hrothgar, uccidendo una delle sue guardie, che fa Beowulf andare dopo di lei nella sua ricerca alla sua guardia subacquea, e lì l’eroe si tuffa nelle acque profonde e uccide la strega, portando con sé la testa del cadavere di Grendel che era ancora disteso a terra.

Ascensione al regno di Gauta Dopo questi eventi, Beowulf divenne re dei Gautas, governò il regno in pace e armonia per cinquant’anni, fino all’arrivo di un drago (il cui tesoro è stato saccheggiato da un ladro), che cominciò a devastare tutto sul suo cammino. Vedendo la sua morte a portata di mano, l’ormai anziano Beowulf si lancia di nuovo in combattimento, con l’aiuto del suo fedele guerriero Wiglaf riesce a uccidere il drago, ma non prima di essere stato ferito a morte. Secondo il