Belenus

Belenus è una delle divinità celtiche più conosciute come il dio del sole, del fuoco e della luce, che si riferivano anche a lui come a quello splendente, per il quale gli fu attribuito un grande potere rigenerante e purificante, e fu quindi associato alla guarigione; poiché si parlava molto tra gli irlandesi, il 1° maggio si celebravano le feste di Beltaine in onore di questa divinità, dove si ballava e si indossavano costumi colorati per accogliere la primavera che stava per venire.

Belenus

belenus 783x1024 - Belenus

Conosciuto anche come Belenus, Beltayne, Balor, Beli, tra gli altri, questo era un dio che è stato concesso poteri di guarigione a causa del suo rapporto con la luce del sole e del fuoco, per questo motivo è paragonato al dio greco Apollo, oltre al suo stretto legame con le qualità che caratterizzano Belenus, e la guarigione.

Allo stesso modo, fu confuso con il dio Grannus “Il Brillante“, che rigenera le sorgenti, i minerali e il sole.

Va notato che Belenus non sfugge di avere al suo fianco un compagno, è Belisama dea del fuoco, che era sua moglie, entrambi considerati come i luminosi e splendente per il loro legame con la fiamma.

Oltre ai suoi poteri curativi, gli viene affidata la responsabilità di prendersi cura delle pecore e dei bovini, motivo per cui le feste del Beltaine sono un modo per esprimere gratitudine per aver conservato il calore di ogni casa.

Oggi, queste famose feste si distinguono come “Giorno di Maggio” destinato a Beleno dio del sole, è una sorta di rito dove si possono trovare: Costumi colorati e divertenti, balli con bastoni, campane, nastri e fazzoletti al ritmo della musica. In questo modo ogni anno si fa questo rito per risvegliare il dio del sole e fargli ardere ogni alba.